Veronica Finucci

Veronica Finucci (Siena, 1971).

ll suo percorso di studi la porta a frequentare l'Istituto d'Arte della sua città, l'Accademia di Belle Arti di Firenze e quella di Carrara, sempre dedicandosi all'arte della scultura.

Si presenta al pubblico nel 1994 esponendo al Museo Pecci di Prato in una collettiva dal titolo “Giovani,giovani!” dove propone una installazione che si appropria di una colonna del museo e definisce un nuovo spazio, in nylon dipinto e fili di tessuto.

Da quel momento saranno rare le occasioni dove l'artista ritorna ad un uso dei materiali e forme “classiche” della scultura (Biennale della pietra lavorata-Arezzo, Parco Darwin-Siena, Risalita500-Siena, Contemporaneità del cotto-Impruneta).
La sua curiosità la porta ad adoperare e reinterpretare tutti i materiali che la attraggono: tutto si può trasformare per dare vita a nuove situazioni, immagini e volumi. Spesso le sue opere sono costruite con materiali poveri, di scarto, di ciò che si trova in quel momento in casa! È un modo di “giocare”, di confondere lo spettatore, di divertirsi e sorprendersi creando qualcosa che non appartiene ad un contesto preciso, ad un'epoca ma che allo stesso tempo ci rimanda ad un'arte universale dove i segni di diverse culture e differenti secoli si confondono e rimescolano insieme. Le opere nascono da una semplice intuizione, dall'istinto creativo primigenio, dalla sua capacità di sopravvivenza. Finucci utilizza un codice linguistico ed estetico essenziale, dove regna il silenzio, dove le parole sono assenti. Le opere rivelano il sacro.

Attualmente è docente di discipline plastiche presso il Liceo Artistico “Duccio di Buoninsegna” di Siena. Vive a Siena.

Tra le sue numerose mostre personali ricordiamo le più recenti:

2007 “Visioni”, Centro d'Arte L'Incontro, Siena;

2010 - “Dimmi Qualcosa”, Scuderie del Granduca, Asciano (Si);

Tra le collettive:

Collettiva di giovani artisti toscani”, Chiostro di Villa Vogel, Firenze;

Dalla terra al cielo”, Palazzo Ducale, Livorno;

2013 “Alberi amati alberi” - Bottega di Stigliano (Sovicille, Siena);

2014 “Librartis” mostra itinerante di libri d'artista;

2013 - 2014 “A cavallo dell'anno”, Magazzini del Sale, Siena;

3 - 4 Maggio 2014 “Il nido degli abbracci”, Performance di arte ambientale con Anna Benedetto, Parco di Sculture Lido Po, Guastalla;

maggio-agosto 2014 “Capitale”un trialogo, Libreria Einaudi,Siena;

Settembre 2014 3rd EIBAB - EUROPEAN INTERNATIONAL BOOK ART BIENNALEelmo, MOSKOW.specchio delle mie bramewather elementscudipelleking

cuscinospinedizionario incompleto degli artisti

 

Vuoi saperne di piùContattaci!

CONTATTI

CADAVERI SQUISITI

PARLACI

Offcanvas

Cadaveri Squisiti